Quella strana fattoria

Cristina D'Avena

Alessandra Valeri Manera / Gianfranco Fasano

Edizioni: R.T.I. SpA

(P) 2003 R.T.I. SpA

JACK HIP PI IA IE

JACK HIP PI IA IO

QUELLA FATTORIA

È LA PIU’ STRANA CHE CI SIA.

 

JACK HIP PI IA IE

JACK HIP PI IA IO

VAI AVANTI TU

CHE POI CI DICI COME VIVONO LAGGIÙ.

DUN DIN DIN DON

 

Jack il contadino che ora vive là

era un signorino proprio di città.

Un ragazzo sveglio, pieno d’allegria

che fa del suo meglio nella fattoria.

 

Ha sempre sognato di risiedere in campagna

e perciò è felice come non lo è stato mai.

Lui però laggiù non ha trovato la cuccagna,

ma soltanto un mucchio di guai, sì di guai!

 

Quella strana fattoria

brulica di mostri

e non sono tutte qua le difficoltà.

Lì c’è un’altra bizzarria

proprio sconcertante:

la vegetazione è rigogliosa ma mutante

e nessuno sa poi quando e come muterà!

QUELLA STRANA FATTORIA

brulica di mostri

pigri e golosissimi, ma furbissimi.

È una buffa compagnia

anche se affiatata,

UNA COMPAGNIA FUORI DI TESTA E SGANGHERATA,

sgangherata come quella strana fattoria.

 

JACK HIP PI IA IE

JACK HIP PI IA IO

VAI AVANTI TU

CHE POI CI DICI COME VIVONO LAGGIÙ.

DUN DIN DIN DON

 

Jack vuol coltivare la sua proprietà,

c’è da lavorare, ma ci proverà.

Sa che il suo vicino non lo aiuterà, (Eh no!)

quindi pian pianino lui procederà.

 

Ha sempre sognato di risiedere in campagna

e perciò è felice come non lo è stato mai.

Lui però laggiù non ha trovato la cuccagna,

ma soltanto un mucchio di guai, SÌ DI GUAI!

 

Quella strana fattoria

brulica di mostri

e non sono tutte qua le difficoltà.

Lì c’è un’altra bizzarria

proprio sconcertante:

la vegetazione è rigogliosa ma mutante

e nessuno sa poi quando e come muterà!

QUELLA STRANA FATTORIA

BRULICA DI MOSTRI

PIGRI E GOLOSISSIMI, MA FURBISSIMI.

 

Ma che fattoria, ma che fattoria!

Guarda che mostri.

Ma che fattoria, ma che fattoria!

SCAPPIAMO VIA, SCAPPIAMO VIA.

Ma che fattoria, ma che fattoria!

Cavoli vostri!

SONO GIÀ SPARITI GLI ATTREZZI

E LA FATTORIA CADE A PEZZI!!!

 

Quella strana fattoria

brulica di mostri

e non sono tutte qua le difficoltà.

Lì c’è un’altra bizzarria

proprio sconcertante:

la vegetazione è rigogliosa ma mutante

e nessuno sa poi quando e come muterà!

 

QUELLA STRANA FATTORIA,

QUELLA STRANA FATTORIA.

 

È una buffa compagnia

anche se affiatata,

una compagnia fuori di testa e sgangherata,

sgangherata come quella strana fattoria.

UNA COMPAGNIA FUORI DI TESTA E SGANGHERATA,

sgangherata come quella strana fattoria.

 

JACK HIP PI IA IE

JACK HIP PI IA IO

QUELLA FATTORIA

È LA PIÙ STRANA CHE CI SIA.

 

Jack hip pi ia ie

Jack hip pi ia io

NON ANDARCI PIÙ

PERCHÉ SAPPIAMO COME VIVONO LAGGIÙ.

DUN DIN DIN DON

CREDITS

Prodotto e arrangiato da Gianfranco Fasano

Registrato da Dino Morabito allo Sky Recording Studio, Milano

e da Enrico Fabris all'RTI Recording Studio, Cologno Monzese (Milano)

Mixato da Dino Morabito allo Sky Recording Studio, Milano

Tastiera e programmazione: Gianfranco Fasano

Chitarra: Mauro Vero

Cori: I Piccoli Cantori di Milano diretti da Laura Marcora

Cori aggiuntivi: Marco Gallo, Giuseppe Dettori

DISPONIBILE IN

(2003) Fivelandia 21

(2007) Mostri, streghe e vampiri

© 2020 Testi Sigle Cartoni

Tutte le immagini degli album e brani ℗© R.T.I. SpA/Warner Music Italia S.r.l./Crioma S.r.l./Lova Music S.r.l.