Hallelujah

Cristina D'Avena

Leonard Cohen

Edizioni: Sony / ATV Music Publishing LLC

(P) 2014 R.T.I. SpA

I've heard there was a secret chord
that David played and it pleased the Lord
but you don't really care for music, do you? 
Well it goes like this:
the fourth, the fifth, the minor fall and the major lift,
the baffled king composing Hallelujah.

Hallelujah 
Hallelujah 
Hallelujah 
Hallelujah

Your faith was strong but you needed proof,
you saw her bathing on the roof
her beauty and the moonlight overthrew ya.
She tied you to her kitchen chair,
she broke your throne and she cut your hair
and from your lips she drew the Hallelujah.

Hallelujah 
Hallelujah 
Hallelujah 
Hallelujah

Maybe there's a God above
but all I've ever learned from love
was how to shoot somebody who outdrew ya
it's not a cry that you hear at night,
it's not someone who's seen the light,
it's a cold and it's a broken Hallelujah.

HALLELUJAH
Hallelujah 
Hallelujah
Hallelujah 
HALLELUJAH 
Hallelujah 
HALLELUJAH
Hallelujah 

Hallelujah 
Hallelujah

CREDITS

Prodotto e arrangiato da Valeriano Chiaravalle per Castadiva

Registrato e mixato da Valeriano Chiaravalle all'Aria Studio, Milano

Tastiera e programmazione: Valeriano Chiaravalle

Chitarra elettrica: Luca Meneghello

Violini: Massimo Barbierato, Michelangelo Cagnetta, Simona Cazzalani,

Ester Gallo, Saule Kilaiti, Roberto Lucano, Carlo Taffuri

Viole: Valentina Giangaspero

Violoncelli: Luciano Girardengo

Cori: I Piccoli Artisti "Accademia New Day" diretti da Cristina Paltrinieri

CURIOSITÀ

Cover del brano scritto e interpretato da Leonard Cohen.

Le versione della D'Avena presenta solamente tre strofe rispetto

alle sei della versione originale.

Hallelujah è una canzone scritta e interpretata dal cantautore canadese Leonard Cohen per l'album Various Positions, pubblicato nel 1984. Il brano fu pubblicato come singolo, insieme al lato B The Law, ma inizialmente non ebbe alcun successo commerciale. Nonostante questo, nel corso degli anni si susseguirono molte reinterpretazioni di Hallelujah, ad opera sia dello stesso Cohen, che ne modificò ripetutamente il testo, sia di molti altri artisti.

La prima cover della canzone risale al 1991 e fu incisa da John Cale. Da allora sono state incise oltre 180 reinterpretazioni del brano, e molti altri sono gli artisti che hanno ripetutamente eseguito il brano dal vivo nel corso dei loro concerti. La canzone è stata inoltre oggetto di un documentario del 2008 andato in onda su BBC Radio 2, fa parte di innumerevoli colonne sonore cinematografiche e di telefilm ed è stata spesso usata nell'ambito di competizioni canore televisive come The X Factor e IdolLa reinterpretazione di maggior successo, che supera in notorietà anche l'originale di Leonard Cohen, rimane ancora oggi quella di Jeff Buckley, pubblicata nel 1994 all'interno del suo unico album Grace. Nel 2008 la canzone fu riportata sotto i riflettori dall'interpretazione della cantante inglese Alexandra Burke, che la pubblicò come singolo di debutto subito dopo aver ottenuto la vittoria della quinta edizione del talent show britannico The X Factor.

Il testo del brano contiene numerosi riferimenti biblici ed è stato oggetto di interpretazioni diverse, anche a seguito dei continui cambiamenti nei versi che lo costituiscono e dei molteplici stili adottati nella sua esecuzione dagli artisti

che lo hanno cantato nel corso degli anni.

DISPONIBILE IN

(2014) Magia di Natale Deluxe Edition.jp

© 2019 Testi Sigle Cartoni

Tutte le immagini degli album e brani ℗© R.T.I. SpA/Warner Music Italia S.r.l./Crioma S.r.l./Lova Music S.r.l.